• Dr. Roberto Cavalli

FESTA DEL PAPA'

Autore: Dott. Roberto Cavalli


LA VITA DI UN FIGLIO,

IL SORRISO DI UN PAPA’.

Nel giorno della festa del papà sto riflettendo sul fatto che non ho ancora avuto la fortuna di avere un bimbo.

Qualche anno fa mi sentivo di vivere in una vita affascinante e piena di impegni.

Ma durante quelle giornate riempite dal mio lavoro e dai miei hobby,

iniziavo a sentire che c’era qualcosa che mi mancava…

Mi mancava una famiglia e un figlio.


Si sa, la lingua batte dove il dente duole

e per questo senza accorgermene mi trovavo a parlare con i miei amici dei loro figli.

Durante le nostre chiacchiere, le risposte dei miei amici papà alle mie domande erano di questo tipo:

“Guarda Roberto, se hai un figlio devi rinunciare alla vita come la conosci.

Esattamente come il meteorite che ha estinto i dinosauri”.


“In che senso?”


“E’ una devastazione. I primi anni non dormi

e ti spaventa ogni piccola cosa che accade al ‘re nudo’.

Tua moglie ti trova poco interessante, perché si sa, l’unica cosa che le interesserebbe davvero sarebbe dormire e ogni cosa gira attorno al bambino, che ha bisogno di ogni attenzione e non si sa come, di ogni bendiDio.

Dovrai dire addio alle serate con gli amici, addio al ‘dai che partiamo domani mattina e stiamo fuori una notte’, addio allo sport all’aperto perché l’unico sport che conoscerai sarà la spinta dell’altalena al parco.”


Lo ascoltavo, ma era già da un pezzo che avevo perso il filo…

tutte queste rinunce non mi sembravano tollerabili, così che dopo poco dissi:

“Va bene ok lascio perdere l’idea. Ma dimmi in amicizia e sinceramente, non lo faresti più?”


E li mi stupì la sua risposta e ancor di più la rapidità con cui me la diede:

“Lo rifarei altre mille volte!”


“Ma come, sembra che ti abbia rovinato la vita!?”


“Va beh. Quella che ti ho raccontato era una vita che già conoscevo. Compagnie, bevute, weekend e nottate fuori …in tutti i sensi.

Ora è vero, devo aiutare mio figlio a fare i compiti, devo portarlo a scuola, devo portarlo ai colloqui con i maestri, a pianoforte, a calcio, dai nonni… insomma sono spesso al suo servizio direttamente o indirettamente.

Ma Roberto, ti dico una cosa… mi basta un suo sorriso e ricomincerei da capo ogni giorno.

Quando con la sua sincerità, mi dice cose stupidamente magnifiche e divertenti.

Come l’altra sera che mi ha detto: “Papà sono troppo stanco per dormire”

O quando mi chiama al telefono e mi dice: “Ciao papà ti ricordi di me?”

O come l’altro giorno quando l’ho sgridato e gli ho detto: “Non voglio più vederti fare quelle cose” e lui mi ha risposto: “Allora non mi guardare!”

Mi sciolgo nella sua ingenuità, per non dire quando la mattina mi viene a svegliare, mi abbraccia e io posso sentire il suo profumo di bambino.

Roberto fidati di me, ogni giorno è una scoperta, ogni giorno è un tormento

ma ogni giorno è vita.”


Auguri a tutti i papà





P.S.

Se volete ridere di gusto alle battute di vostro figlio

ricordatevi di far controllare il vostro sorriso

38 visualizzazioni

©2019 by Dr. Roberto Cavalli - Sorriso su Misura. Proudly created with Wix.com